Il corso

                             

                           

Diritti dei detenuti e Costituzione – Sportello legale nelle carceri

Prof. Marco Ruotolo

Parte dell’attività didattica sarà svolta dal Dott. Patrizio Gonnella, titolare di contratto integrativo alla didattica in qualità di “esperto di alta qualificazione”.

CREDITI: 7 CFU

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE: IUS/08

PERIODO IN CUI L’ATTIVITA’ FORMATIVA SI SVOLGERÀ: I SEMESTRE   

 

Programma del corso e obiettivi formativi

Il corso si propone di offrire una lettura del diritto penitenziario alla luce della Costituzione, con un approccio teorico-pratico particolarmente attento alle declinazioni del dato normativo nella prassi e nella giurisprudenza, non solo nazionale. In questa chiave, prevalentemente segnata dalla cifra “costituzionalistica”, si intende offrire un arricchimento del bagaglio culturale dei nostri studenti, integrando le conoscenze già acquisite, sotto diverse angolature (diritto costituzionale, filosofia del diritto, diritto penale, diritto processuale penale, diritto internazionale, ecc.), con gli insegnamenti di base offerti nel nostro corso di laurea. I corsisti parteciperanno alle attività promosse presso gli Sportelli legali attivati in Istituti penitenziari di Roma in collaborazione con l’Associazione Antigone.

 

Il programma è così articolato:

- Ordinamento penitenziario e Costituzione

- Il principio di umanizzazione della pena nella Costituzione italiana

- I diritti dei detenuti

- La condizione dei detenuti tra principi, regole e prassi

- Partecipazione allo Sportello legale 

 

Frequenza e iscrizioni al corso

Poiché una parte determinante del Corso è costituita dall’attiva partecipazione allo Sportello legale, la frequenza è obbligatoria. Gli studenti interessati dovranno pertanto iscriversi entro il 18 settembre 2015 inviando una comunicazione via mail al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Il corso si svolgerà nei giorni di lunedì, martedì e mercoledì (periodo 12 ottobre-25 novembre). In aggiunta alle lezioni frontali, saranno computate le ore per la partecipazione allo Sportello legale presso gli Istituti penitenziari.

 

Esame 

Il voto sarà il frutto di una combinata valutazione dell’attività svolta presso lo Sportello legale e dell’esame finale che verterà sui seguenti testi:

1) M. Ruotolo, Dignità e carcere, Napoli, Editoriale Scientifica, II edizione, 2014.

2) Autori vari, contributi sul tema della detenzione e dei diritti dei detenuti apparsi sul fasc. 2/2015 della rivista on line www.costituzionalismo.it (accessibili a titolo gratuito)

Gli studenti che avessero già sostenuto l’idoneità per l’attività formativa “Diritti dei detenuti e Costituzione” erogata negli scorsi anni accademici dovranno sostituire il testo indicato sub 1 con il seguente:

M. Ruotolo (a cura di), Il senso della pena, Editoriale scientifica, Napoli, 2014.

La positiva frequenza dello Sportello legale è condizione per poter sostenere l’esame.

 

 

PRISONERS’ RIGHTS AND CONSTITUTION – LEGAL SUPPORT HELPDESK IN PRISONS

Prof. Marco Ruotolo

Dr. Patrizio Gonnella, appointed as “highly qualified expert” by a supplementary didactic contract, will carry out a  part of the teaching hours.

COURSE CREDITS: 7 CFU

SCIENTIFIC DISCIPLINARY SECTOR (SDS): IUS/08

PERIOD OF THE TEACHING ACTIVITIES: I SEMESTER

 

Course programme and educational goals:

The course aims at offering an interpretation of the penitentiary law according to the terms of the Constitution, with a both theoretical and practical approach, particularly focused on the application of rules in the practice and in the jurisprudence, at national level and beyond. Based on this point of view, in which the “constitutionalistic” shade prevails, the course means to enlarge the cultural baggage of our students, combining the knowledge they already got in different fields (constitutional law, philosophy of law, criminal law, rules of criminal procedure, international law, ecc.) with the basic teaching of our degree course. In collaboration with Associazione Antigone, students will participate to the activities promoted in the legal Support Helpdesks that already exist in Rome’s prison facilities. 

 

 The programme is structured as follows: 

- Penitantiary Law and Constitution

- The principle of humanization of punishment in the Italian Constitution

- Prisoners’ rights

- Prisoners’ conditions in principles, rules and practices

- Participation to the Legal Support Helpdesk.

 

Course enrolment and attendance

As a major part of the course consists in the participation to the Legal Support Helpdesk activities, attendance is mandatory. The students concerned should enrol within 18 September 2015, sending an email to the following address: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

The course will be held on Mondays, Tuesdays and Wednesdays in the period from October, 12 to November, 25. Il corso si svolgerà nei giorni di lunedì, martedì e mercoledì (periodo 12 ottobre - 25 novembre). Both the lecture hours and the hours of effective participation to the Legal Support Helpdesk in prisons will be evaluated in order to sit for the final exam. 

 

Exam 

The final mark will be issued after a careful assessment of both the activities carried out in the frame of the Legal Support Helpdesk and the final examination, which will focus on the following texts:  

1) M. Ruotolo, Dignità e carcere, Napoli, Editoriale Scientifica, II edizione, 2014.

2) Vv. Aa, Contributions on the topics of detention and prisoners’ rights, in issue 2/2015 of the online magazine  www.costituzionalismo.it (whose contents are accessible for free).

Students who in the past academic years have already taken the qualifying examination for the training activity “Prisoners’ rights and Constitution”  must replace the text (1) with the following: 

M. Ruotolo (a cura di), Il senso della pena, Editoriale scientifica, Napoli, 2014.

The profitable attendance to the Legal Support Hekpdesk is compulsory in order to sit for the final exam.

 

 Stampa  Email